Puregreen Blog

Orto pensile a Milano: passione green senza età

A Milano c’è un gruppo di intraprendenti pensionate che si dedica alla cura di un orto davvero speciale, il SuperOrtoPiù di via Tortona: 750mq sul tetto del SuperStudioPiù. L’idea nasce nel 2014 quando l’architetto Michelangelo Pistoletto ha dato vita all’orto, una trovata che era piaciuta così tanto che nel 2015, anno di Expo, era stato trasformata in una risaia. Chiuso Expo, il terreno verde è diventato un vero e proprio orto sociale affidato alla cura delle pensionate della zona, che fanno riferimento al progetto Coltivare la città di Novacivitas.

Per chi lo coltiva, l’orto pensile è un piccolo paradiso personale: “Abbiamo un risparmio di 30 euro a settimana –  assicurano le pensionate -. Sappiamo quel mangiamo e la qualità della verdura non è paragonabile a quella che  trovi al supermercato”. Quello che è destinato al consumo diretto va alle famiglie meno fortunate della zona.

Da via Tortona il progetto si è esteso fino alla Barona dove, in questi tre anni, sono cresciuti tanti altri orti sui tetti delle case popolari di proprietà dell’Aler. A curarli c’è sempre il gruppo di persone che segue con successo il SuperOrtoPiù.

“Il “Progetto Barona” – ha spiegato Tiziana Monterisi di Novacivitas – vuole essere un’esperienza capace di riportare la natura nella periferia per rigenerare il territorio: l’area extracittadina diventa così la dinamo trasformatrice della società, dove nascono comunità autonome in grado di relazionarsi con il vasto tessuto urbano. Natura, arte, cultura ed educazione diventano il fulcro di questo nucleo sociale, favorendo la diffusione di nuove pratiche di produzione, uso e condivisione dello spazio e del territorio”.

Serve aiuto?

Serve aiuto? Un nostro operatore è pronto ad aiutarti, scegli il metodo che preferisci

oppure chiamaci gratis al numero verde 800.189.554

chiudi