PMI: 30 MILIONI A DISPOSIZIONE COME CONTRIBUTO PER LE DIAGNOSI ENERGETICHE | News Green Energy
Cerca
CERCA
PLT puregreen
Home news notizie green pmi 30milioni bando
Notizie Green dall'Italia
01.08.2016

PMI: 30 MILIONI A DISPOSIZIONE COME CONTRIBUTO PER LE DIAGNOSI ENERGETICHE

C’è tempo fino al prossimo 15 ottobre per le PMI che vogliono presentare la diagnosi energetica e rendere così più efficienti i propri consumi. È dei giorni scorsi, infatti, la pubblicazione del bando 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico e di quello dell’Ambiente che invita Regioni e Province Autonome a condividere i programmi per la realizzazioni di tali diagnosi. A favore delle PMI italiane, tra Mise e risorse regionali, sono stati stanziati circa 20 milioni di euro, ai quali vengono aggiunti ulteriori 15, per il cofinanziamento di nuovi programmi volti ad incentivare gli audit energetici nelle piccole e medie imprese o l'adozione di sistemi di gestione dell'energia conformi alle norme ISO 50001.

L’iniziativa verrà replicata annualmente, con un’allocazione di risorse che si stimano analoghe a quelle attuali, fino al 2020.
Potranno beneficiare delle agevolazioni le PMI che possiedono questi requisiti:
  • sono regolarmente costituite da almeno due anni ed iscritte nel Registro delle imprese;
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria né sono sottoposte a procedure concorsuali;
  • non rientrano tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, aiuti ritenuti illegali o incompatibili dalla Commissione europea;
  • sono in regola con le disposizioni vigenti di normativa edilizia e urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell'ambiente ed sono, ovviamente, in regola con gli obblighi contributivi;
  • non sono state destinatarie, nei tre anni precedenti la domanda, di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni concesse dal Ministero dello sviluppo economico e dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce.

articoli correlati