IL FUTURO DEL PIANETA TRA ENERGIA E FLUSSI MIGRATORI | News Green Energy
Cerca
CERCA
PLT puregreen
Home news notizie green futuro energia e migrazione
Notizie Green dall'Italia
26.09.2016

IL FUTURO DEL PIANETA TRA ENERGIA E FLUSSI MIGRATORI: LA RISPOSTA CHE DEVE DARE L’EUROPA

Tutti gli indicatori concordano nell’affermare che da qui al 2040 la popolazione mondiale avrà raggiunto i 9 miliardi e, di conseguenza, al suo crescere si affiancherà un sempre crescente fabbisogno energetico (stimato in un +50%). La sfida, a questo punto, sembra essere produrre sempre più energia e al contempo portare avanti politiche di sostenibilità ambientale capaci di non danneggiare il pianeta. Una delle domande che si viene quindi a porre è come sarà possibile assicurare a tutti l’accesso all’energia, tenuto conto che ad oggi 1miliardo e 300mila persone ne sono escluse.

Tra le risposte possibili, formulate durante un workshop che si è tenuto alla sede romana di Eni, molte convergevano sulla risorsa Europa sostenendo che oggi più che alzare i muri per fermare l’immigrazione, deve investire sulle infrastrutture nei Paesi da dove partono questi flussi, perché l’energia è il primo passo per creare sviluppo. Anche per il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda presente al workshop, la rotta da seguire per l’Europa passa per il continente africano: «Dobbiamo valorizzare e aiutare l’Africa nella costruzione di infrastrutture energetiche e idriche in cambio di un maggior controllo e organizzazione dei flussi migratori – ha spiegato - l’Europa si è mossa in clamoroso ritardo».
 

articoli correlati

più letti