Puregreen Blog

A Chernobyl risorgerà il sole

Una centrale solare nell’area off limits intorno alla centrale nucleare di Chernobyl: a renderlo noto è l’agenzia internazionale di stampa Bloombergche precisa anche come “per la fascia entro 30 km dall’impianto esploso nel 1986, sia partita una gara fra 39 aziende, 26 ucraine e 13 straniere, per installare impianti solari”..
Il governo ucraino, dunque, pare intenzionato a utilizzare in qualche modo quel territorio, grande due volte la città di Los Angeles e che gode di un buon irraggiamento. Attività agricole e industriali sono però fuori discussione a causa della radioattività che ancora persiste, mentre i pannelli solari, che non richiedono una presenza fissa di personale, sono una delle poche opzioni praticabili. Gli impianti potrebbero inoltre usare la vecchia rete elettricadella centrale nucleare, ancora funzionante.
Per l’Ucraina, uno dei paesi europei più poveri, l’energia solare ridurrebbe la dipendenza dal gas dalla Russia con la quale i rapporti non sono sereni e, proprio per favorire gli investimenti sull’area di Chernobyl, il governo di Kiev offre i terreni in affitto a prezzi stracciati, con uno sconto dell’85%, e offre anche un incentivo di 17 centesimi di euro a kilowatt.

Serve aiuto?

Serve aiuto? Un nostro operatore è pronto ad aiutarti, scegli il metodo che preferisci

oppure chiamaci gratis al numero verde 800.189.554

chiudi

Pacchetto Premium PLT puregreen