Puregreen Blog

Energia green e senza cavi! Sperimentata l’illuminazione wireless

Cosa c’è di più moderno dell’energia green? Semplice, l’energia green wireless. Un gruppo di scienziati dell’Istituto Res On Network in Abruzzo ha illuminato a settembre 2016  una torre di avvistamento del ‘500 grazie all’energia prodotta con moto ondoso e celle fotovoltaiche che si trovavano a circa 500 km di distanza.
Come è stato possibile? «Servono tre elementi – ha spiegato a La Stampa il direttore scientifico dell’istituto Marco Santarelli – : due bobine in rame poste a distanza, che trasformano l’energia raccolta e creano nello spazio compreso fra loro un campo di forza, e un trasformatore, che rende il segnale energetico fruibile da una lampadina o da qualsiasi elettrodomestico».
vantaggi di avere energia green senza fili sono molteplici: si evita il consumo del suolo per le infrastrutture, si evitano black out e si massimizza l’efficienza della rete.
Eppure, in realtà, questo esperimento non è così innovativo, dato che Nikola Tesla già alla fine dell’800 provò a sperimentare l’idea di una energia (in quel caso non “verde”) senza fili, ma questi suoi studi non vennero poi in seguito approfonditi.
Ed ora c’è un nuovo test in programma, questa volta sul lago Maggiore: «L’obiettivo è rendere autosufficiente dal punto di vista energetico l’isola dei Pescatori. In Abruzzo il segnale ha viaggiato per 500 metri, ma il nostro obiettivo è arrivare gradualmente a distanze di 20 km».

Serve aiuto?

Serve aiuto? Un nostro operatore è pronto ad aiutarti, scegli il metodo che preferisci

oppure chiamaci gratis al numero verde 800.189.554

chiudi