Puregreen Blog

Crescono i Comuni ‘Rinnovabili’

Nel 2016 sono stati installati 396 megawatt di fotovoltaico, 282 megawatt di eolico, 140 di geotermico, 513 di geotermia e 346 di mini idroelettrico: è quanto reso noto dal rapporto di Legambiente “Comuni Rinnovabili 2017”. Le fonti rinnovabili hanno offerto una risposta a oltre un terzo (34,3%) dei consumi elettrici complessivi: un dato in calo anche per via di un andamento più secco dell’anno che ha fatto scendere la produzione idroelettrica dell’8,9%: un fenomeno che, essendo legato ai cambiamenti climatici, potrebbe ripetersi. Queste oscillazioni, e le incertezze sul futuro, non devono comunque far perdere di vista il segno di questi ultimi dieci anni: gli impianti sono passati da poche centinaia a un milione e la produzione da energie pulite è più che raddoppiata salendo da 51,9 a 106 terawattora. Ora, come spiegato in un articolo de La Repubblica, questa crescita sta assumendo un andamento diverso rispetto al passato. Aumentano la generazione distribuita, le tecnologie innovative, le comunità dell’energia. I Comuni rinnovabili sono passati dai 356 del 2005 ai 7.978 del 2016: in quasi tutti i municipi italiani è installato almeno un impianto. Inoltre ben 3.021 producono, da fonti rinnovabili, più energia elettrica di quanta ne consumano le famiglie residenti. E 40 Comuni sono al 100% rinnovabili, cioè utilizzano energia pulita per soddisfare sia le necessità elettriche che quelle termiche.
Aumentano anche i Comuni dell’eolico che arrivano a quota a 904: di questi 293 si possono considerare autonomi dal punto di vista elettrico grazie all’eolico. La potenza installata è in crescita: 9.257 megawatt, 282 in più rispetto al 2015. Questi impianti, secondo i dati di Terna, hanno permesso di produrre 17,5 terawattora di energia, pari al fabbisogno elettrico di oltre 6,5 milioni di famiglie.

Serve aiuto?

Serve aiuto? Un nostro operatore è pronto ad aiutarti, scegli il metodo che preferisci

oppure chiamaci gratis al numero verde 800.189.554

chiudi