Puregreen Blog

Meno cioccolato per tutti: il riscaldamento globale rischia di far sparire le piante di cacao

Il 2050 potrebbe essere l’anno dell’ultimo raccolto dalle piante di cacao che sarebbero a rischio estinzione a causa dei cambiamenti climatici. Una brutta notizia per i golosi di tutto il mondo e per gli esperti che monitorano costantemente lo stato di salute del nostro pianeta: la Costa d’Avorio ed il Ghana, le principali protagoniste della produzione mondiale di cacao, non saranno più adatte alla coltivazione della pianta che necessita di piogge molto abbondanti ed alti tassi di umidità. Il previsto aumento delle temperature di 2,1 gradi centigradi le renderà climaticamente ostili a tale scopo.

Le temperature più calde e le condizioni atmosferiche sempre più estreme hanno spinto i principali paesi produttori alla ricerca di nuovi territori nei quali avviare la coltivazione, terreni per lo più montuosi e ad un’altitudine superiore ai 1000 metri, e a sovvenzionare la ricerca genetica per salvare il cioccolato prima che sia troppo tardi. Un gruppo di scienziati di genomica vegetale dell’Università della California, stanno, infatti, sperimentando la possibilità di utilizzare la tecnica della modificazione genetica per produrre piante capaci di resistere alla sfida del cambiamento climatico.

Da una parte la tecnologia e dall’altra la scelta orgogliosa di molti produttori che stanno individuando la soluzione in produzioni più piccole nei numeri, migliori dal punto di vista della qualità ed attente a preservare la biodiversità. Anche il futuro del cioccolato è nelle mani della sostenibilità.

Serve aiuto?

Serve aiuto? Un nostro operatore è pronto ad aiutarti, scegli il metodo che preferisci

oppure chiamaci gratis al numero verde 800.189.554

chiudi

Pacchetto Premium PLT puregreen